Come cucinare il roast-beef

come-cucinare-il-roasbeef

Come cucinare il roast-beef

Il roast beef è uno dei piatti più tradizionali della cucina inglese. Si tratta di un arrosto di carne, condito e servito caldo o freddo a fette. La cucina britannica non è molto conosciuta, ma ha ottimi piatti e ricette. Viene servito solitamente con purè di patate o verdure.

All’inizio spaventa un po’ farlo, perché dare alla carne il punto esatto di cottura non è facile. Ma una volta che hai chiaro come fare, ti piacerà! Permette un’infinità di guarnizioni e utilizzi: pasti completi, cene leggere, antipasti veloci, ripieni per tramezzini, ecc

Oltre a tutti questi vantaggi, il roast beef è succoso, tenero e ricco di sapore. La caratteristica principale che cerchiamo è che sia fatto con carne di qualità poiché, essendo un arrosto, abbiamo bisogno che abbia una vena di grasso intramuscolare, per ottenere un roast beef molto tenero.

Tradizionalmente il roast beef si fa con il lombo (alto o basso), la spalla, le costine, il controfiletto e il tondo. Se utilizziamo un altro taglio di carne corriamo il rischio che il roast beef risulti duro. Se utilizziamo la migliore qualità, non avremo bisogno necessariamente di un condimento.

Se scegliamo di darle un po’ più di sapore, il miglior consiglio è usare una varietà di erbe fresche (origano, timo, rosmarino…), sempre a scelta del consumatore. Quello che faremo è mescolarle con olio, burro o senape. In molte ricette tradizionali si utilizza la senape.

Ingredienti:

  • 1 kg di spalla
  • Erbe provenzali
  • senape
  • Sale
  • Pepe nero

Come fare iI roast-beef

  1. La prima cosa che dobbiamo fare è legare il pezzo di carne con lo spago, cercando di formare degli anelli intorno ad esso, in modo da compattare il tutto.
  2. Lasciar riposare la carne fuori dal frigo per 30 minuti, prima di grigliarla, per portarla a temperatura ambiente.
  3. Preriscaldare il forno a 200°C.
  4. In una ciotola mescolate il pepe nero appena macinato, i semi di senape, il sale e l’olio extravergine di oliva.
  5. Con le mani stendete questo composto su tutta la superficie della carne.
  6. Mettere il pezzo di carne in una teglia e metterlo in forno. Arrostire per 10 minuti.
  7. Trascorso questo tempo, abbassare la temperatura del forno a 180°C e continuare la cottura per altri 30 minuti. A metà cottura girate il pezzo di carne.
  8. Sfornare e lasciar riposare a temperatura ambiente finché non si raffredda.

Un altro consiglio è che se lo hai a una temperatura più bassa, ci vorrà più tempo per cuocere ma uscirà più succoso man mano che il pezzo viene arrostito più lentamente.

Il roast-beef perfetto

Molte persone tendono a fare un bel po’ di errori quando si tratta di arrostire qualsiasi carne o pesce. Con questi semplici passaggi il tuo roast-beef sarà perfetto!

  1. Preriscalda il forno in anticipo.
  2. Innaffia con i suoi succhi l’arrosto, evitando di aprire il forno il meno possibile.

A volte è difficile sapere quando la cottura è finita all’interno, quindi dovremo usare un termometro da forno. Abbiamo diversi punti di cottura, ecco delle linee guide per sapere quando è il momento di tirare fuori il nostro roast-beef:

  • Al sangue: 45º
  • Media al sangue: 50º
  • Al punto o media: 55-60º
  • Media ben cotta +: 65º
  • Ben cotta: 70º

Il roast beef così preparato, ad alta temperatura, ha delle caratteristiche peculiari. La cottura non è uniforme, quindi si forma uno strato esterno croccante e dorato, mentre l’interno è più crudo, fatta eccezione per le fette alle estremità.

In alternativa a questa tecnica, se si preferisce un roast beef con una cottura uniforme dell’intero pezzo e un colore rosa uguale, dalla prima all’ultima fetta, la risposta è arrostirlo a bassa temperatura per un tempo più lungo. In questo caso all’esterno non si formerà uno strato croccante poiché la bassa cottura non lo consente.

Lasciare riposare

Indipendentemente dal metodo di cottura utilizzato, alta o bassa temperatura, una volta tolto il pezzo di carne dal forno, è importante lasciarlo riposare per 20 minuti prima di intagliarlo e servirlo. Il tempo di riposo permette alla carne di terminare la cottura e ai succhi di depositarsi all’interno, così ogni fetta risulterà più succosa.

Come puoi vedere, è molto facile preparare questo delizioso piatto. Buon appetito!

 

This entry was posted in Consigli di cucina.